TERAPIA MIOFASCIALE

metodo Stecco

Il metodo Stecco consiste in una serie di manipolazioni e massaggi con polpastrelli e gomiti. Il fisioterapista agisce sul tessuto connettivo che ricopre muscoli e organi, detto “fascia corpis“, per poterlo trattare e mobilizzare.

metodo Travell

“trigger points”

Tradotto dall’inglese, il termine “trigger point” significa “punto grilletto”. Se viene praticata una pressione sul “trigger point”, il paziente percepisce dolore anche irradiato in altre sedi.

metodo Mézières

È una particolare tecnica di rieducazione posturale che ha come obiettivo quello di ripristinare la simmetria delle varie parti del corpo e riportare i muscoli, soggetti ad accorciamenti causati da posture errate o altre problematiche di varia natura, alla loro lunghezza originaria.

I muscoli devono essere sciolti, allungati, rinforzati, coordinati sotto il profilo motorio e posturale.